Diritto di recesso

CHE COSA S’INTENDE PER DIRITTO DI RECESSO

Il diritto di recesso è il diritto riconosciuto per legge al consumatore che può recedere dal contratto d’acquisto anche dopo aver ricevuto la merce acquista. Tale diritto prevede che il consumatore possa, senza addurre motivazione restituire il bene acquistato e richiedere il risarcimento totale di quanto speso per l’acquisto. Ovviamente per esercitarlo, il consumatore deve rispettare quanto previsto dalla legge. Gli acquisti on line godono di particolare tutela in quanto il consumatore acquista un bene senza avere la possibilità di testarlo né di vederlo fisicamente.

L’ACQUISTO A DISTANZA

Oggi si parla di vendita a distanza. Le vendite a distanza sono quelle in cui il consumatore non ha la possibilità di verificare il prodotto direttamente, ovvero quelle in cui il consumatore non ha la possibilità di vedere da vicino l’oggetto che sta per acquistare. Sia che l’acquisto avvenga tramite internet, telefono, televisione od altro le possibilità che ha il consumatore di verificare il prodotto che sta per acquistare sono molto ridotte e limitate.

Il legislatore dunque, considerando il consumatore come parte debole del sistema, lo antepone su un gradino più elevato e gli riconosce benefit che normalmente non avrebbe.

Gli acquisti on-line pur ricadendo all’interno degli acquisti a distanza godono inoltre di una normativa dedicata che tutela ancora maggiormente il consumatore.

ACQUISTI ON LINE

Il legislatore infatti ha previsto un tempo maggiore di ripensamento: 14 giorni. Il termine iniziale parte dal momento in cui si ritiene valido il contratto sottoscritto. Attraverso il web infatti si possono acquistare non solo prodotti ma anche merce.

La modalità di comportamento per esercitare il diritto di recesso è la seguente:
Deve essere spedita una raccomandata in cui si comunica l’intenzione di avvalersi del diritto di recesso (e/o di ripensamento) entro i giorni stabiliti (14) e contestualmente deve essere restituita la merce.
Il bene dev’essere restituito a spese del consumatore.
Il bene dev’essere restituito in normale stato di conservazione (nel caso specifico deve essere restituito integro).
Il bene dev’essere restituito nella modalita' e nei tempi previsti dal contratto.
Qualora sia stato effettuato un pagamento, il rimborso al consumatore deve avvenire gratuitamente entro 30 giorni dalla data in cui il venditore e' stato informato del recesso.

QUANDO DECADE IL DIRITTO DI RECESSO

Il diritto di recesso decade totalmente, per mancanza della condizione essenziale di integrità del bene (confezione e/o suo contenuto), nei seguenti casi:
Utilizzo anche parziale del bene
Danneggiamento del prodotto per cause diverse dal suo trasporto

Non possono esercitare il diritto di recesso i clienti che acquistano con Partita IVA nel caso di acquisti per ammontari inferiori a 26€.